Stati Uniti: tra elasticità e Patriot Act, ancora un’ottima giurisdizione

Gli Stati Uniti d’America hanno da sempre fornito gli strumenti più semplici e di facile accesso per fare business in modo “delocalizzato” pur non potendo essere considerati un paese “offshore” dal punto di vista fiscale o tributario.

Le società statunitensi sono universalmente “ben accette” e considerate attendibili… merito del mito che da sempre riconosce agli USA lo status di paese innovatore e libero.

Negli Stati Uniti ogni Stato incorpora o forma società in maniera indipendente attraverso appositi uffici gestiti dai Segretari di Stato.
Molti stati offrono l’incorporazione online (riservata agli operatori del settore) che rende il processo estremamente veloce e di facile attuazione.

Altra caratteristica a favore degli Stati Uniti, per ciò che riguarda le società, è sicuramente il costo di registrazione. Se non fosse per le spese necessarie ai nor residenti per mantenere un ufficio legale, ricevere la posta ed ottenere documenti apostillati una società USA costerebbe poche centinaia di dollari.

A livello di tassazione, gli Stati Uniti offrono un principio molto interessante applicabile alle società di capitali, secondo il quale è possibile demandare il pagamento delle tasse sugli utili ai singolosocio, nel proprio paese d’origine, qualora non vi sia un business svolto esplicitamente all’interno di un certo Stato (tassazione per trasparenza).
Coadiuvato da un’opportuna struttura “alle spalle” una società USA può pertanto divenire “appendice” o “fronte” di una holding posta in uno stato a regime fiscale privilegiato.

Le più interessanti forme societarie USA sono la LLC (società a responsabilità limitata) e la Corporation (società per Azioni).
La nostra sede USA fornisce, ovviamente, la possibilità di incorporare in entrambe le forme in Florida, Nevada, Arizona e Wyoming.

Molto differente dai paesi di “common law” è sicuramente la forma dello statuto: scarno e conciso; una sola pagina contenente il nome della società, l’indirizzo della sede legale, i rappresentanti legali, il capitale ed in alcuni casi il nome dei soci. E’ forma comune infatti raggruppare dati più precisi sull’oggetto sociale e l’operatività della società in documenti separati (memorandum o operating agreement) che tuttavia non sono necessari qualora, ad esempio, una LLC abbia un solo socio / amministratore.

Il Patriot Act ha sicuramente reso il lavoro con gli Stati Uniti più difficoltoso: mentre l’aspetto incorporativo non ha subito alcun cambiamento, ad oggi, dotare una USA di un conto bancario non solo negli USA ma anche in Europa è diventato davvero difficile.
Le banche sono sempre più restìe all’aperura di conti, soprattutto per le LLC; sono tenute ad analizzare la contablità delle singole società per controllare la legittimità dei fondi transitati; talvolta preferiscono non aprire posizioni piuttosto che svolgere questo ruolo di “polizia” che ha poco a che fare con il loro business primario.

Contattateci per avere maggiori informazioni

Attenzione! Questo articolo è stato pubblicato a maggio 2012 e potrebbero esserci stati degli aggiornamenti a riguardo. In caso di dubbi vi consigliamo di consultare articoli più recenti o di contattarci al Numero Verde. Grazie.

Posted in: